Follow Us

1/30/2017

Regione Lazio approva la proroga al Piano Casa con la Legge di Stabilità Regionale 2017,

pubblicata sul BURL n.105 del 31/12/2016.

Nuova scadenza piano casa: 1 Giugno 2017.


 

Link Regione Lazio per il documento completo.

9/12/2016

Cosa è il cappotto termico? 

Il cappotto termico è uno strato di isolante posto generalmente all'esterno dell’edificio.

Può essere impiegato sia per le nuove costruzioni sia per le ristrutturazioni.

Lo scopo è quello di realizzare una efficace prestazione termica dell’edificio che elimina anche i “ponti termici, le vie preferenziali di perdita di calore dagli edifici riconoscibili spesso per la presenza di muffe.

ALCUNI CONSIGLI:

Evitate di eseguire i lavori in periodi dell’anno troppo freddi o troppo caldi. La dilatazione termica eccessiva potrebbe rivelarsi solo uno dei problemi;

Le superfici oggetto di intervento devono essere pulite. In caso contrario si dovrà procedere alla rimozione di polvere, sporco, ecc.;

Nel caso sia presente umidità di risalita, è consigliabile la rimozione della malta ammalorata ed il
suo ripristino con specifico intonaco. Attendere l’asciugatura prima di eseguire il cappotto;

Quale “cappotto” scegliere.

QUALE SCEGLIERE?

Sul mercato...

7/12/2016

Il signor Mario possiede un immobile di circa* 100 mq, molto dispendioso energeticamente.

Ogni anno infatti spende 2.000 euro per mantenere una temperatura confortevole sia in estate che in inverno e questo costo ogni anno tende ad aumentare.

Infatti si accorge che con gli attuali consumi spenderà circa 20.000 euro nei prossimi dieci anni.

A questo punto si chiede: “potendo oggi investire questa somma è possibile migliorare le prestazioni energetiche del mio immobile arrivando alla fine a risparmiare qualcosa?”

Ipotizza di sostituire tutti gli infissi, la caldaia con una più efficiente e di installare un cappotto isolante sulla facciata.

Così scopre che il costo di tutti questi interventi è circa la metà di quello che avrebbe speso con le vecchie tecnologie e la spesa di gestione degli impianti si ridurrebbe a soli 300,00 euro.

Il Signor Mario capisce che se investirà 10.000 euro per realizzare le opere, insieme ai costi di gestione annui di 3.000, arriverà a risparmiare 7.000 euro nei pross...

7/7/2016

ENEA suggerisce come risparmiare:

La prima scelta è progettuale; mai collocarli in basso o dietro arredi ingombranti come divani o tendaggi.
L’aria fredda tende a scendere e si mescolerà più facilmente con quella calda che invece tende a salire.


Attenzione alle differenze di temperatura, pochi gradi in meno della temperatura esterna sono sufficienti.

Spesso la funzione “deumidificazione” è sufficiente, perché l’umidità presente nell'aria influisce sulla percezione della temperatura.

Ogni stanza ha bisogno del suo climatizzatore; non è corretto installare un condizionatore potente in corridoio sperando che rinfreschi tutta casa: l’unico risultato sarà quello di prendersi un colpo di freddo ogni volta che si passa per il corridoio andando da una stanza all'altra, perché sarà l’unico locale ad essere raffrescato ed inoltre non serve rinfrescare tutta la casa se soggiornate più spesso in un unico ambiente.

Coibentare i tubi del circuito refrigerante all'esterno dell’abitazione, soprattutto se...

6/30/2016

Rifare il look alla propria casa è possibile anche con tempi ridotti e con costi contenuti. In certe situazioni può essere un buon investimento, ad esempio nel caso in cui vogliamo vendere o affittare il nostro immobile.

Interventi mirati a suscitare interesse nei potenziali clienti ci aiuteranno a vendere al miglior prezzo e in tempi inferiori rispetto a quelli cui si è abituati, in un momento in cui il mercato immobiliare non si mostra attivo.

Investire sulla vecchia abitazione si rivela una risorsa in più per quella nuova: ciò vale anche per tutte quelle circostanze in cui un veloce ma accurato restyling è necessario per far fronte a nuove necessità abitative, come un figlio in arrivo, la necessità di lavorare da casa o semplicemente perché si vuole rinfrescare un contesto un po’ datato.

fonte: http://design.repubblica.it/2013/09/16/piccoli-trucchi-per-vendere-meglio/

6/30/2016

Cos’è un edificio sostenibile?

Se ne parla in continuazione perché è doveroso occuparci dell’obiettivo perseguibile e raggiungibile da tutti noi, a partire dal privato fino alle nostre amministrazioni Comunali, che possono indire concorsi di progettazione per il recupero dell’esistente e per la progettazione consapevole di nuovi edifici pubblici.

Gli edifici sostenibili, spesso conosciuti come edifici verdi o eco-case, in realtà possono essere anche il risultato di un attento recupero dell’esistente, non necessariamente attuato con le demolizioni, ma anzi sfruttando le murature esistenti dai forti spessori che, opportunamente adeguate, possono offrire notevole margine di risparmio energetico e quindi di sostenibilità ambientale.

Può essere classificato come sostenibile un edificio progettato, costruito, ristrutturato e gestito in accordo con linee guida per l’alta efficienza energetica, che avrà un impatto positivo sull’ambiente, sull’economia e sul...

6/30/2016

Elementi da indicare, errori da evitare e nuova comunicazione bancaria al Fisco: ecco la corretta procedura sui bonifici per i lavori di ristrutturazione, esaminata caso per caso.

Il soggetto che effettua lavori di ristrutturazione edilizia, recupero e risanamento conservativo sull’immobile può fruire di una detrazione fiscale del 50% per tutti gli interventi realizzati fino al 31 dicembre 2014, con limite di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare. Dal 2015 il bonus scende al 40% per poi assestarsi al 36% dal 1 gennaio 2016 con limite di 48.000 euro per unità. Per fruire del Bonus IRPEF è necessario pagare i lavori con bonifico bancario o postale, in cui devono essere indicati:

  • causale di versamento (normativa di riferimento “articolo 16-bis del Dpr 917/1986”)

  • codice fiscale del soggetto che paga

  • codice fiscale o Partita Iva del beneficiario del pagamento.

Le spese come i diritti pagati per concessioni, gli oneri di urbanizzazione, le aut...

6/23/2016

Il record è stato registrato alle 11 di mattina di domenica 8 maggio 2016, quando dei 57.78 GW consumati dalla rete elettrica, 54.83 GW provenivano da fonti rinnovabili, quali solare, eolico, idroelettrico e biomassa. Anche se questo risultato, degno di menzione nella neonata storia della Green Economyè stato raggiunto soltanto in Germania, esso dimostra come il cambiamento sia possibile e già in atto, e che le politiche sulle energie rinnovabili sono importanti obiettivi da perseguire anche qui in Italia. 

Il nostro Paese, tuttavia, detiene già il primato mondiale per potenza fotovoltaica installata, con un importante 8% di contributo alla domanda interna, seguiti dalla Grecia con un 7,4% e dalla Germania 7,1%.

Fonte web: LIFEGATE

6/16/2016

Le norme che regolano le distanze tra edifici del Codice Civile, avendo natura strettamente privatistica, sono derogabili per volontà convenzionale delle parti o per destinazione del padre di famiglia (art. 1062 C.C.), oppure per usucapione ventennale (Sentenza Corte di Cassazione 16 luglio 2015, n. 14916).

Non sono invece derogabili le distanze fissate da leggi statali, leggi regionali e regolamenti edilizi.

Le distanze tra edifici previste dalle norme del codice civile: 

Edifici, costruzioni che non siano costruiti in aderenza o appoggio: 3,0 m

Muro di cinta la cui altezza misura meno di 3,0 m di altezza: non è considerato per il computo della distanza

Muro di cinta la cui altezza misura più di 3,0 m di altezza: 3,0 m

Travi, tasselli, tubi interni in muro divisorio comune a due proprietari 5 cm dalla superficie della parete del vicino

Pozzi, cisterne, fosse latrine: 2,0 m

Tubi esterni, condutture: 1,0 m

Forni, camini, stalle, casotti caldaia: Stabiliti dai regolamenti o in loro mancanza in ba...

5/26/2016

Attenzione: con la legge di stabilità 2016 (legge n. 208 del 28 dicembre 2015) sono state prorogate fino al 31 dicembre 2016 sia la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficientamento energetico e di adeguamento antisismico degli edifici, sia la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie.

fonte: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Agevolazioni/Detrazione+riqualificazione+energetica+55/Scheda+informativa+riqualificazione+55/

Please reload

Search By Tags
Archive
Please reload

Argomenti Trattati
Post Precedenti

Green Blog di Ecoabito.it

Visita anche il nostro sito per consulenze e valutazioni professionali

September 12, 2016

Please reload

 Consulenze gratuite

il venerdi pomeriggio previo appuntamento per ristrutturazioni energetiche o interventi edilizi.

-------

Consulenza

gratuita

On-line

Valutazione

investimento energetico